TUTTO PRONTO PER IL 3° TROFEO 'SPORT4NONPROFIT'

L'estate è alle porte ed i tanti e le tante beachers umbre sono pronti a riempire i campi in sabbia del territorio. Il primo appuntamento della stagione del beach volley è il 17 e 18 giugno con il 3° trofeo "Sport4nonprofit" organizzato dall'associazione no profit IACACT allo Zocco Beach di San Feliciano (Perugia), in collaborazione con i Finti Beachers, Avis Comunale di Perugia, Libertas Margot, Mission Bambini e l'associazione polisportiva IACACT Perugia.
 
L'evento, patrocinato dal CONI regionale, CIP regionale e FIPAV Umbria e certificato EcoVolley è giunto alla sua 3° edizione ed il format che ha appassionato i tanti atleti che hanno partecipato nelle rassegne precedenti è sempre lo stesso: 3x3 misto (due uomini ed una donna o due donne ed un uomo). Tanti saranno i gadget ed i premi messi in palio dai partner commerciali della manifestazione;  l'evento sarà seguito da Radiophonica e Pianeta Volley , con il supporto tecnico di Arch Productions. 
 
L'obiettivo è sempre lo stesso: sport, divertimento e beneficenza! Il torneo infatti ha una duplice valenza sia sportiva che sociale: nel corso delle edizioni precedenti sono stati oltre 60 gli atleti che hanno partecipato e grazie al loro aiuto l'associazione no profit IACACT ha potuto sostenere associazioni come la "Giacomo Sintini", la squadra di calcio a 7 dei "Golden Boys", l'Unione Parkinsoniani di Perugia. Quest'anno la ragione sociale sarà l'associazione l'ANIAD (Associazione Nazionale Italiana Atleti Diabetici), già partner non commerciale della Tuum Perugia e dell'ADP IACACT Perugia, che, fra le sue tante ed importanti iniziative, è nata per migliorare la qualità della vita delle persone diabetiche attraverso l’esercizio fisico, creando opportunità alla partecipazione ad attività ricreative ed amatoriali nell’ambito dello sport e migliorando la capacità di autocontrollo ed autogestione fra i diabetici abili in attività sportiva.
 
"Questo torneo - spiega Daniele Mariani, presidente dell'associazione no profit IACACT- è nato con l'idea di dimostrare quanto il cuore degli sportivi sia grande e colgo l'occasione per ringraziare tutti gli atleti ed atlete che ci sosterranno anche quest'anno, le istituzioni, i nostri partner commerciali, le associazioni amiche ed ovviamente i volontari che dimostrano ancora una volta il loro attaccamento ed altruismo: il ricavato infatti andrà come sempre in beneficenza al punto che nel regolamento è stata inserita una parte sulla trasparenza. Sabbia o palazzetto non cambia nulla: lo sport è passione e può essere fattore di cambiamento dentro e fuori dal campo".